1960

1960

Antonina Paulis
Prefazione di Danilo Soragna
Data di pubblicazione 2013
Collana Paesaggi de Sé
20,5 x 14 – Pagine 48 – Illustrato – Euro 9,00
ESAURITO

Uno scritto degli anni Sessanta, ritrovato in tutta la sua testimonianza di dolore, diventa motivo di un atto dovuto. L’infanzia violata e il peso del silenzio non sono solo drammi dei giorni nostri ma appartengono alla storia di tutti i tempi. In passato l’omertà era la regola, oggi è arrivato il tempo della denuncia perché non succeda mai più che i bimbi debbano vergognarsi per il male commesso da altri.

Mai più.

Scrive Danilo Soragna nella prefazione: Con questo libro Antonina Paulis ci propone la mappa di un tormentato percorso di vita vissuta che con tappe di sofferenza accompagna la crescita di una tenera bambina sognante, che arriva all’età adulta oppressa dal peso di un evento che l’ha riguardata e che resta sempre incombente, terribile e minaccioso, non mai dimenticato e ancora irrisolto. Per Antonina ogni bimbo è un angelo che viene mandato dal cielo per essere destinato ai giochi e ai sogni di fate. Ma la bambina di Antonina non ha vissuto questi idilli perché, anziché la fata, ha incontrato un orco che ha insidiato la sua innocenza, la sua purezza ed il suo candore, fino a rubarle l’infanzia e poi anche tutte le certezze della sua vita adulta…

StampaEmail